“Non smetto la sciopero della fame” Orlando e Lorenzin dove siete?

Dichiarazione di Rita Bernardini, della Presidenza del Partito Radicale. “Non c’è al momento alcuna ragione per cui io debba interrompere lo sciopero della fame che va avanti da 20 giorni.

Ieri abbiamo subito l’atto di arroganza del Governo che ha messo la fiducia sul disegno di legge che si voterà oggi nonostante i pesanti rilievi e ammonimenti dell’UCPI e dell’ANM. Accade così che la positiva e incontestata Riforma dell’ordinamento penitenziario sia immersa in una normativa che, per certi versi, addirittura la contraddice. Non c’è ragione di sospensione dello sciopero anche perché ancora non abbiamo avuto alcuna risposta dalla ministra della salute Lorenzin sulla concreta possibilità dei malati di potersi curare con la cannabis terapeutica.

Il Parlamento, che cosa sta facendo? Ha archiviato ignobilmente la legalizzazione della Cannabis contribuendo così, nei fatti, a finanziarie le mafie.

Allora, in onore di Andrea Trisciuoglio, dell’associazione Lapiantiamo e dei tanti malati che pur in difficili condizioni di salute continuano a lottare -e che, in questi giorni si sono visti privare anche del Bediol– Il mio sciopero della fame prosegue. Ministra Lorenzin, dove sei? Quanto all’ordinamento penitenziario, occorre sapere al più presto (visto che la legislatura volge al termine) i contenuti e i tempi dell’approvazione dei decreti delegati di attuazione.

Precedente Bernardini 20 giorni di digiuno. Carovana oggi ad Africo e San Luca Successivo Ora da Africo a San Luca, la Carovana raccoglie firme e iscrizioni